ReStart4Smart

Viega è sponsor tecnico del progetto ReStart4Smart.

Nell'ottica di offrire al mercato sempre nuove soluzioni che definiscono i nuovi standard installativi del futuro, Viega collabora a numerose iniziative. E' questo il caso del progetto ReStart4Smart.

Viega infatti ha supportato il progetto ReStart4Smart del Team Sapienza SDME che ha partecipato al concorso internazionale Solar Decathlon, organizzato dal Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti, per le facoltà universitarie di architettura e ingegneria edile. Volto a favorire l’innovazione architettonica in termini di eco-sostenibilità, il concorso mette a confronto prototipi funzionanti di abitazioni residenziali, di circa 110 mq, in cui l'energia solare e l’efficienza energetica sono i pilastri base di ogni progetto in concorso.

Inoltre, dato che la finale si è svolta a Dubai, le abitazioni dovevano avere anche la capacità di adattarsi in modo efficiente alle difficili condizioni climatiche che contraddistinguono il Medio Oriente, caratterizzate da elevati valori di temperatura, polvere e umidità.

Il progetto “ReStart4Smart”, una “Solar House” sviluppata dal team multidisciplinare SDME, Solar Decathlon Middle East, composto da studenti dell’Università la Sapienza di Roma guidati dal Prof. Marco Casini, ha raggiunto un notevole quinto posto vincendo un totale di sei medaglie nei dieci contest tematici che caratterizzavano tutti i progetti, dalla sostenibilità, al funzionamento della casa e fino all’efficienza e sicurezza del sistema costruttivo e di tutti gli impianti, da quello elettrico a quello dell'acqua potabile.

Il contributo di Viega
Proprio in questo contest, Viega ha contribuito con i suoi sistemi a pressare.
Il sistema Sanpress Inox con raccordi a pressare e tubi di acciaio inossidabile AISI316L e il sistema multistrato con passaggio ottimizzato Viega Smartpress hanno permesso il raggiungimento di alcuni obbiettivi costruttivi fondamentali:

  • La sicurezza dell’installazione, vista l’assenza di qualsiasi fiamma libera o utensile ingombrante,
  • La facilità e velocità dell’esecuzione,
  • La disponibilità di un ampio assortimento di figure, pezzi speciali e giunti di transizione e
  • Il dispositivo di sicurezza brevettato SC-Contur, che consente un collaudo sicuro dell’impianto e l’immediato rilevamento di giunzioni inavvertitamente non pressate.

Efficienza energetica
Da un punto di vista dell’efficienza energetica e della sostenibilità, la casa è dotata di un complesso sistema di recupero e riuso delle acque piovane e di adduzione grazie a quattro serbatoi di stoccaggio oltre a quello principale di fornitura dell’acqua, visto che non era previsto il collegamento ad un sistema di rete idrica. L’utilizzo dei sistemi Sanpress Inox e Viega Smartpress a passaggio ottimizzato ha consentito un dimensionamento razionale della rete, con ovvi benefici in termini igienici, oltre allo sfruttamento intelligente dei ridotti spazi destinati alle installazioni ed alla riduzione dei consumi derivanti dal sistema di rilancio dell’acqua.

L’obiettivo di riduzione dei consumi è stato perseguito anche nella rete di distribuzione dell’impianto di condizionamento idronico, viste le ridotte perdite di carico accidentali del sistema multistrato Viega Smartpress. L’utilizzo di valvole a sfera Easytop di bronzo, con estremità a pressare e con la possibilità di integrare un termometro all’interno della leva di comando, ha consentito il monitoraggio in continuo delle temperature dell’impianto durante la fase finale del concorso. 

Il progetto “ReStart4Smart”, una “Solar House” sviluppata dal team multidisciplinare SDME, Solar Decathlon Middle East, composto da studenti dell’Università la Sapienza di Roma guidati dal Prof. Marco Casini, ha raggiunto un notevole quinto posto.

La casa, inizialmente costruita e collaudata nel centro CEFME di Pomezia, è stata disassemblata, caricata su dei container, trasportata su nave e quindi ricostruita a Dubai nel luogo della fase finale del concorso: anche per queste operazioni l’utilizzo di un sistema a pressare ha comportato notevoli vantaggi in termini di velocità e sicurezza delle operazioni iniziali di sezionamento dell’impianto e successivo assemblaggio, grazie soprattutto all’impiego di speciali manicotti scorrevoli il cui gioco in accoppiamento ha consentito di recuperare minimi disallineamenti tipici di queste operazioni.

Immagine sopra: Le valvole a sfera Easytop con rubinetto di scarico consentono di eliminare l’aria dal circuito nel caso di funzionamento discontinuo dell’impianto.

Immagine sopra: La tecnica a pressare e la sicurezza del dispositivo SC-Contur dei raccordi Sanpress Inox hanno consentito di realizzare la complessa rete di collegamenti all’interno del locale tecnico e un collaudo sicuro.

La casa realizzata dagli stessi studenti del team SDME con la supervisione del Prof. Casini, sviluppata secondo il modello di Architettura 4.0 che risponde alle esigenze di efficienza, comfort, sicurezza ed economicità poste dall’architettura di domani, e, non poteva trovare, tra gli altri, sponsor migliore di Viega, che con i suoi sistemi a pressare ha consentito la realizzazione di tutti gli impianti da parte di persone con una preparazione professionale ben differente dagli idraulici.