Nave da crociera Serenade of the Seas

Nave da crociera Serenade of the Seas © Foto: Royal Caribbean Cruises Ltd.

Immagini

Fatti

Referenza Nave da crociera Serenade of the Seas
Località Papenburg, Germania
Anno 2003
Ambito Trasporti

Descrizione completa

Quattro navi passeggeri, della categoria Radiance, costruite nel cantiere navale di Meyer-Werft a Papenburg rappresentano le navi da crociera più grandi mai costruite in Germania e definiscono nuovi standard per le vacanze in alto mare. Ora queste navi prestano servizio per la più grande società di crociere del mondo: la Royal Caribbean International.


Uno di questi hotel di lusso galleggianti è la Serenade of the Seas, entrata in servizio nel 2003. Il suo design è futuristico e caratterizzato dalle numerosissime vetrate. Il ristorante principale offre una vista panoramica sul mare attraverso una di esse. Altri sedici bar, club e lounge soddisfano ogni esigenza e gusto. I 2.500 passeggeri sono seguiti da uno staff di 850 persone. Nel rispetto dei propri standard qualitativi, la Royal Caribbean punta su un elevato livello di sicurezza e comfort.

Viaggi di lusso con Profipress
Gli ospiti a bordo della nave da crociera a quattro stelle sono serviti con oltre 1,5 milioni di litri di acqua sanitaria al giorno. Di questi, oltre 600 litri giornalieri per passeggero sono utilizzati non nei bar e nei ristoranti, bensì nella sauna con piscina, nel bagno turco, nelle due piscine e nelle vasche idromassaggio sul ponte. Per il trattamento delle acque sono stati installati un evaporatore e un impianto a osmosi inversa. La distribuzione avviene tramite impianti realizzati con Profipress.  


Caratteristica specifica del sistema è la tecnica a pressare a freddo sviluppata da Viega. Soprattutto operando negli spazi angusti di una nave si possono riscontrare i vantaggi di questa tecnica: i raccordi sono veloci da montare, il dispositivo SC-Contur garantisce elevata sicurezza e l’installazione non richiede l’utilizzo di fiamme aperte e calore. Negli interventi di manutenzione e riparazione l’aspetto della sicurezza è sempre fondamentale. In mare in modo particolare.


Anche gli impianti di areazione e di riscaldamento sono stati realizzati con Profipress, per un totale di 150 km di tubi. Grazie alla tecnica a pressare, si è registrato un notevole risparmio di tempo rispetto a installazioni con saldatura, agevolando la squadra in vista della scadenza di consegna.