Centro di ricerca scientifica Bharati

Centro di ricerca scientifica Bharati © Architects: IMS Ingenieurgesellschaft / bof architekten / m+p consulting; Fotografo: Rakesh Rao/NCAOR

Immagini

Fatti

Referenza Centro di ricerca scientifica Bharati
Località Larsemann Hills, Antartide
Anno 2012
Tipologia Nuova costruzione
Superficie 2000 m²
Ambito Istruzione
Architetto bof Architekten GbR, Hamburg
Progettazione Kaefer Construction GmbH, Bremen
Installazione YIT Germany, Leverkusen

Descrizione completa

Dal 2012, l’India ha istituito un centro di ricerca scientifica sul piano roccioso dei Larsemann Hills nell’Antartide. Ad una temperatura di meno 40 °C, il centro porta il nome suggestivo di Bharati, dea indù della saggezza e della sapienza. Per far prosperare saggezza e sapienza, anche in questo luogo isolato e poco ospitale, è importante che sia garantita una fornitura di riscaldamento e acqua sanitaria affidabile per il team di ricercatori.

Compito speciale: glicole nell’acqua per il riscaldamento
Calore ed energia elettrica sono generati mediante cherosene, combustibile che rimane liquido fino alla temperatura di meno 54 °C. Per l’aerazione del serbatoio, i tecnici hanno installato il sistema a pressare Viega Sanpress Inox G, generalmente utilizzato per impianti a gas e gasolio, in quanto resistente nel tempo alle varie sostanze da convogliare.

La distribuzione del riscaldamento è stata realizzata con Viega Prestabo. All’acqua di riscaldamento è stato aggiunto Glicole-L al 57% per prevenire il congelamento. Data questa particolarità, Viega ha svolto delle ricerche specifiche per accertarsi della resistenza dell’elemento di tenuta di EPDM a un contenuto così elevato di glicole. Il risultato: gli elementi di tenuta sono idonei all’utilizzo con questa miscela. Caratteristica che si aggiunge al fatto che gli elementi di tenuta possono essere utilizzati in un intervallo di temperatura compreso tra i meno 40 °C e i più 80 °C, anche se questo caso non si verificherà mai a Bharati.

Là dove la Legionella può minacciare un'intera missione
Trattandosi di un luogo isolato, l’igiene dell’acqua sanitaria assume un ruolo particolarmente importante. La proliferazione della Legionella o di altri batteri nocivi sarebbe un disastro non solo per i ricercatori, ma anche per il futuro dell’intera missione.

Per questo motivo, è stato scelto il sistema Sanpress Inox con tubi di acciaio inossidabile materiale 1.4521 abbinato a valvole Easytop che permettono un prelievo regolare di campioni per testare la qualità dell’acqua sanitaria. Garantendo la possibilità di effettuare una disinfestazione termica, i sistemi Viega costituiscono una prima protezione efficace dalla Legionella.

Per almeno 20 anni circa 25 persone saranno a Bharati per lavorare tutto l’anno in condizioni estreme, anche grazie a tecnologie “Made in Germany”.